Curl su Panca Scott: tutorial, consigli e benefici

I curl su panca scott sono un ottimo esercizio per allenare i bicipiti, uno dei primi che andrebbe insegnato ai principianti. Sfruttando l’appoggio dei gomiti su una panca inclinata, questa variante del curl guadagna dei vantaggi concreti rispetto alle altre.

Per sfoggiare due bicipiti d’acciaio i curl sono sempre necessari. Che siano curl concentrati, su panca inclinata o alternati, almeno un paio di varianti non possono mai mancare in una buona scheda di allenamento. Il problema è scegliere la versione più efficace in mezzo a tanti movimenti simili tra loro.

Oggi scoprirai perché nei tuoi allenamenti i curl su panca scott dovrebbero avere la precedenza rispetto a quelli senza panca.

curl su panca scott dimostrazione

Curl su panca scott: tecnica corretta

Per fare bene il curl su panca scott:

  1. Scegli il supporto che preferisci (manubri o bilanciere)
  2. Regola l’altezza della panca in modo che i tuoi gomiti arrivino grossomodo a metà della panca
  3. Siediti e impugna il supporto con le braccia rilassate
  4. Piega le braccia senza spostare i gomiti in modo da avvicinare a te il supporto
  5. Ferma il movimento quando il bicipite è del tutto contratto
  6. Distendi le braccia, sempre senza muovere i gomiti, e ripeti dal punto 4

Il supporto migliore per fare questo esercizio è il bilanciere sagomato, quello che ha due pieghe al centro. Serve appositamente per far lavorare il bicipite al massimo, guadagnando tutta la contrazione possibile durante il movimento. Parliamo comunque di una differenza piccola: se non ne hai uno a portata di mano puoi usare il bilanciere normale o i manubri.

curl panca scott con bilanciere sagomato

Piuttosto è molto importante che ti ricordi di regolare l’altezza della seduta. Lo so che in palestra vedi le persone sedersi e iniziare l’esercizio senza nemmeno pensarci, ma è sbagliato.

Se sei seduto troppo in basso o troppo in alto non riuscirai ad appoggiare bene i gomiti e a sentirli bloccati contro la panca scott. Questo significa che anche il movimento sarà meno pulito e che di conseguenza avrai meno benefici.

Benefici e alternative

La panca scott è un attrezzo molto particolare. La sua forma è progettata per impedirti di muovere le spalle e i gomiti mentre fai i curl, un errore che invece è naturale commettere quando i gomiti non sono appoggiati. In questo è molto simile al curl concentrato, ma con il vantaggio di allenare tutt’e due le braccia nello stesso momento.

Se sei una persona che si allena già da tanto tempo, probabilmente non hai questo problema. Man mano che ti alleni impari a controllare il tuo corpo e a ridurre al minimo le oscillazioni delle braccia quando fai i curl, anche senza supporti. Il fatto è che istintivamente, impulsivamente, almeno di pochi millimetri le muoverai lo stesso senza accorgertene. É fisiologico.

La panca scott ti impedisce fisicamente di spostare i gomiti da dove li hai appoggiati. Questo è un bel vantaggio, perché ti permette concentrarti solo sul sollevare il peso e non sul tenere ferme le braccia. Quando passi dal curl libero al curl su panca scott ti accorgi facilmente della differenza.

Noi consigliamo questa variante, ma se nella tua palestra non c’è una panca scott non preoccuparti. Il vantaggio è marginale rispetto ai curl liberi, anche a distanza di anni sarà molto difficile notare la differenza tra un bicipite allenato con questa panca e un bicipite allenato senza. Puoi comunque ripiegare sul curl concentrato, in cui la tua gamba fa da appoggio al gomito per ottenere lo stesso risultato.

Non perderti mai un buon consiglio

Ti va di ricevere i nostri consigli su Instagram? Sulla nostra pagina pubblichiamo 2 nuovi post al giorno, tutti i giorni, portando sempre nuovi contenuti a chi ama fitness. Oltre 15.000 persone fanno già parte di questa immensa community e ricevono gratis, tutti i giorni, suggerimenti utili basati su studi e ricerche scientifiche.

Lascia un commento